BLOG, Design a 360 gradi

DESIGN SOSTENIBILE: 10 AZIENDE ECO

Con il termine “design sostenibile” ci si riferisce a tutti quegli oggetti (in questo caso d’arredo, come mobili o rivestimenti) progettati nel rispetto dell’ambiente.

Ho indagato sulla possibilità di arredare la propria casa con il più basso impatto negativo sul pianeta e in modo autonomo. Il risultato è stato una selezione di 10 aziende di design sostenibile.

AZIENDE SOSTENIBILI DI RIVESTIMENTI

Pavimenti in parquet XILO1934. Azienda 100% Made in Italy, dove con questo termine viene intesa sia la progettazione che la produzione. Tutti i prodotti sono infatti a zero emissioni: vengono utilizzati esclusivamente collanti esenti da formaldeide e prodotti di finitura naturali. Inoltre la materia prima proviene da legni di piantagione o da tagli programmati.
Puoi approfondire qui.

Design sostenibile

Pitture murali OIKOS. La pittura Oikos è diversa in quanto è ecologica al 100%. Questa pittura è infatti completamente priva di formaldeide, il quale è un battericida altamente cancerogeno. Questo generalmente si volatilizza senza odori nell’ambiente tinteggiato con le classiche pitture. Può irritare le mucose e gli occhi e provocare tumore al naso e alla gola. Tutt’oggi è uno dei maggiori prodotti inquinanti impiegato per la produzione di prodotti per l’arredo degli interni. Non solo, la pittura Oikos viene prodotta nel massimo rispetto dell’ambiente ed è 100% Made in Italy.
Puoi approfondire qui.

Design sostenibile

Decorazioni murali (carta da parati, fotomurali, tele artistiche, stampe e poster) PHOTOWALL. Photowall opera nel rispetto dell’ambiente e sta molto attento a quello che potrebbe essere il suo impatto nel mondo, per esempio realizzando i propri prodotti solo su ordinazione. Ogni singolo acquisto effettuato sullo shop del sito poi supporta Vi Agroferestry, un’organizzazione svedese di cooperazione allo sviluppo, con la quale si impegna a piantare ogni anno ben 5.000 alberi nella zona circostante il lago Vittoria, in Africa orientale.
Puoi approfondire qui.

Decorare una parete spoglia

AZIENDE DI ARREDAMENTO VINTAGE

Arredi di design vintage su CATAWIKI. Catawiki è una casa d’asta online, quindi segue delle regole molto simili a quelle delle normali aste con qualche eccezione. Ogni prodotto in asta si chiama lotto e i lotti vengono messi all’asta solo dopo essere stati valutati da un esperto di Catawiki. I lotti infatti sono messi all’asta da utenti (puoi farlo anche tu) ma la qualità del lotto viene preventivamente valutata e approvata da un esperto nel settore. Il bello è che potrai scrivergli ogni volta che avrai una domanda su un lotto che hanno personalmente valutato e approvato per una specifica asta.

I lotti sono infatti raggruppati in specifiche aste tematiche (es. Design Scandinavo, Mobili e arredamento Vintage, etc).
Ogni asta ha una data di inizio e una di fine e le offerte possono essere fatte solamente all’interno di questo periodo di tempo; fuori dalla durata dell’asta non sarà possibile vedere i lotti o fare offerte. Iscriversi su Catawiki è gratis e necessario per vedere come vanno le aste.

Arredi di design vintage su PAMONO. Se le aste non fanno per te, puoi sempre contare su Pamono. Si tratta di una piattaforma online dove puoi trovare oggetti di design originali da ogni parte del mondo, sia vintage che contemporanei.

Design sostenibile

ALTRE 5 AZIENDE DI DESIGN SOSTENIBILE

Arredi in cartone NARDI. Il cartone è un materiale resistente, duraturo, versatile, leggero, naturale, biodegradabile e riciclabile al 100% e gli arredi vengono assemblati senza l’impiego di collanti, ma sfruttando principalmente intelligenti sistemi ad incastro. Addirittura è possibile acquistare una cucina realizzata interamente in cartone! Attento però a non immaginarti una casa completamente grigia, perché gli arredi in cartone possono essere anche coloratissimi con l’impiego di tinte naturali, anch’esse ecosostenibili. Oltre ad essere ecologico, il cartone è anche economico!

Arredi riciclati VIBRAZIONI. L’azienda ha sede in provincia di Ravenna, dove due ragazzi hanno avviato un progetto con cui riciclare barili di lamiera. Hanno deciso di dare una seconda possibilità a questi contenitori, spesso poco apprezzati, e ricavare elementi di arredo unici nel loro genere. Dico unici perché in effetti sono pezzi unici e non in serie. Recuperano ogni sorta di barile (per il trasporto di nafta, di mangimi, di cibi, di liquidi, etc), sfruttando i colori che li caratterizzano e i cambiamenti subiti al contatto continuo con i fenomeni atmosferici, oltre che all’usura.
Puoi approfondire qui

Design sostenibile

Arredi per bambini ECOBIRDY. Si tratta di un brand belga che produce arredi per bambini, creati con la plastica recuperata dai vecchi giocattoli.

Arredo bagno ARTESI. Il brand Artesi si distingue dal mercato per aver prodotto Reef: il primo arredo bagno (lavabo e piatto doccia) 100% riciclato e riciclabile. Realizzato in vetroresina, è impermeabile, antibatterico, resistente ai solventi e ovviamente privo di formaldeide.

E L’ILLUMINAZIONE!

Illuminazione LEDbyLED. Brand italiano che mette insieme, attraverso del buon lavoro artigianale, tecnologie innovative e materiali naturali. I corpi illuminanti, creati con l’uso di stampanti 3D sono realizzati in PLA, una bioplastica ecosostenibile ricavata dal mais. La tecnologia LED, poi si sa, permette un notevole risparmio energetico e dura più a lungo rispetto alla classica lampadina. Durante la lavorazione vengono poi aggiunti materiali naturali come il legno, o riciclabili quali il metallo.

LA RICERCA SUL DESIGN SOSTENIBILE CONTINUA

In questo articolo ti ho presentato 10 aziende di design sostenibile nel settore arredo. Vorrei però che questo numero crescesse nel tempo e a tale scopo ti chiederei di aiutarmi, contribuendo qui sotto con un commento. Ma prima, vorrei proporti alcuni articoli di approfondimento che potresti trovare interessanti e che ho già pubblicato. Li puoi trovare qui:

Come arredare casa con un occhio di riguardo all’ambiente

Architettura olistica

Sustainable city: Dubai

Non dimenticare di commentare, magari scrivendomi cosa ne pensi del design sostenibile. Hai già avuto esperienza con almeno una di queste aziende? Conosci altre aziende da suggerire? Non vedo l’ora di leggere il tuo commento, ma soprattutto condividi l’articolo sui tuoi social se pensi che possa interessare o essere d’aiuto anche ai tuoi amici e per supportarmi nel mio lavoro (qui sotto trovi tutti i canali di condivisione!). Grazie di cuore!

Chiara Fedele

 

 

1+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.