A casa di..., BLOG olimpiadi 2021, olimpiadi estive, ultime olimpiadi

GIOCHI OLIMPICI E TOUR DI DESIGN

Giochi olimpici

Dove hanno soggiornato gli atleti nostrani in occasione dei giochi olimpici di Tokyo?

Lo avresti mai detto che anche un evento come quello delle olimpiadi avrebbe potuto essere uno spunto interessante per parlare di arredamento e addirittura un’opportunità per prendere anche ispirazione?

In questo articolo ti propongo infatti un home tour, quello di Casa Italia, che in occasione dei giochi olimpici del 2021 è stata ospitata a The Kihinkan – Takanawa Manor House.

CASA ITALIA & GIOCHI OLIMPICI

Casa Italia si impegna in occasione di ogni olimpiade ad ospitare i campioni italiani e ad offrire loro un’esperienza indimenticabile grazie anche ai progetti d’interni degni di nota.

Questo brand, oggi in sinergia con le più importanti eccellenze del Made in Italy, nasce nel 1984 come Hospitality House ai Giochi Olimpici di Los Angeles: una lunga storia per un progetto in evoluzione.

IL CONCEPT DI CASA ITALIA AI GIOCHI OLIMPICI 2021

La caratteristica principale del progetto che interessa Takanawa Manor House è quella di essere letteralmente uno scrigno dei tesori. Questo spazio infatti racchiude una vasta raccolta, senza alcuna classificazione, di pezzi d’arte (artificialia) e di oggetti naturali (naturalia). Rimanda così alle famose stanze delle meraviglie a cui i collezionisti, tra il 1500 e il 1700, facevano riferimento con il termine “mirabilia” (cose meravigliose, appunto), da cui deriva anche lo stesso nome del progetto.

Il concept di questo progetto celebra la relazione tra natura e uomo, oltre ad elogiare il rapporto di quest’ultimo con il quotidiano attraverso gli oggetti. Non vengono meno concetti come la tradizione, l’arte e l’artigianato e il saper fare che hanno reso celebre il nostro Paese agli occhi del mondo.

GIOCHI OLIMPICI 2020: UN APPUNTAMENTO TRA ORIENTE ED OCCIDENTE

 

FACCIATA & PIANO TERRA

Dal punto di vista architettonico il Takanawa Manor House è una struttura su due piani in stile liberty, che ricorda per volumi e fattezze le residenze europee di inizio ‘900. Esso è situato nel quartiere di Minato, a circa 10 chilometri dal Villaggio Olimpico e dal Main Press Centre.

Un arazzo di Bonotto che si estende per 430 mq e realizzato con 500 chili di un filato ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica riveste la facciata della casa. In pratica l’opera artistica propone la bandiera tricolore italiana, evidenziando in oro (su uno sfondo verde, bianco e rosso) la struttura della tipica casa giapponese.

Al piano terra, oltre all’elemento ricorrente dello specchio, sono protagoniste le Rose Chair e le Getsuen di Edra. Queste accolgono gli ospiti celebrando l’arte giapponese dell’ikebana, ovvero l’arte di disporre fiori ed elementi vegetali secondo particolari criteri estetici e simbolici.

Entrambe le poltrone sono state progettate oltre 30 anni fa dal giapponese Masanori Umeda in omaggio alla terra del Sol Levante.

Al piano terra è presente anche una sala da biliardo rivestita da una boiserie in legno scuro in cui si incassa il camino. Questa è ritmata da tavolini (coffee table Liquefy di Patricia Urquiola per Glas Italia) e sedute, tra cui anche il divano Boa e i divani Essential. Il biliardo per uso domestico Pool Table è stato progettato con una complessa forma a rappresentazione della Foresta pluviale amazzonica. Qui tutto è stato pensato per incentivare il relax e l’incontro.

Immagino i nostri atleti a fine giornata. Ci onora l’idea di offrire loro il massimo del comfort, sedute che possano anche essere testimoni della condivisione delle loro imprese.

Monica Mazzei, Vice-presidente di Edra

PRIMO PIANO

Al piano superiore è invece stato inserito il ristorante, valorizzato da numerose opere artistiche. Le sedute che sono state selezionate per questo ambiente sono le Gina, le cui estrose tonalità omaggiano la natura, e le Gilda B. in azzurro come dedica alla squadra italiana. I tavoli in cristallo utilizzati per questo progetto sono Starlight di Glas Italia, disegnati da Tokujin Yoshioka, autore anche della Torcia Olimpica per Tokyo 2020. Le pareti sono ricoperte da pannelli realizzati in Alcantara, materiale sostenibile e certificato Carbon Neutral.

Un ampio corridoio è stato allestito come vagone ristorante dal design un po’ onirico.

Sotto un soffitto ricoperto da lampade Nuvem di Miguel Arruda per Slamp è stato installato un sistema componibile all’infinito ispirato da una sua scultura del 1980. Qui un altro elemento ancora attira violentemente l’attenzione ed è la carta da parati Somewhere di Silvia Stella Osella per Wall&Decò.

Il concept di Gio Tirotto è “giocare e crescere, imparare e cadere, ripetere e allenarsi, provare e competere oppure solamente correre per sentirsi liberi.”

L’OUTDOOR

Per quanto riguarda l’outdoor invece troviamo un giardino con altalene in midollino disegnate da Matteo Thun per Ethimo che donano una vista privilegiata sull’istallazione Gli Eroi di Giuseppe Gallo, dodici sculture in cui piccoli tronchi d’albero si trasformano in sedie mastodontiche.

Il concetto di meraviglia risiede nella verifica che ogni invenzione umana (rappresentata dalla sedia) è generata dalla natura e sottende alle sue regole.

Un comunicato stampa spiega così il concept dell’esterno.

EDRA AI GIOCHI OLIMPICI

Edra è solo una delle tante aziende che vanta l’onore di l’aver collaborato con Casa Italia.

La prendo in esempio per dare idea del prestigio e dell’eccellenza che questo brand, così come gli altri qui citati, incarna.

Edra, azienda specializzata nella produzione di divani e poltrone, nasce nel 1987 in Toscana. Ha rappresentato l’eccellenza italiana in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 e di Peyongchang, in Corea, nel 2018 ed è stata Official Supplier di Casa Italia Collection – FISI in occasione dei Campionati Mondiali di Sci Alpino a Cortina d’Ampezzo 2021.

Riconosciamo nello sport i valori forti che animano da oltre trent’anni la nostra Azienda. La passione in primo luogo, ma anche la disciplina quotidiana nel fare il nostro lavoro e la capacità di osare. Per questo anche quest’anno Edra è testimone, con la sua collezione, dell’eccellenza che deriva dalla voglia di spingersi sempre più avanti, in una sana competizione globale.

Monica Mazzei, Vice-presidente di Edra

DI HOME TOUR E DI GIOCHI OLIMPICI

Il tour da Casa Italia per l’occasione dei giochi olimpici 2020 si conclude qui. Ma se sei alla ricerca di ulteriori ispirazioni per la tua casa potresti dare un’occhiata agli home tour da sogno che ti propongo qui di seguito:

Arredamento casa classico moderno

Casa di lusso a Mumbai

Case verdi: la Forest House

Non dimenticare di commentare, magari scrivendomi cosa ne pensi del tour di design che è stato ispirato dai giochi olimpici di Tokyo, capitale del Giappone. Prenderesti ad ispirazione questo tipo d’arredamento? E per quanto riguarda il secondo argomento chiave di questo articolo, dimmi: hai seguito le olimpiadi? Non vedo l’ora di leggere il tuo commento, ma soprattutto condividi l’articolo sui tuoi social se pensi che possa interessare o essere d’aiuto anche ai tuoi amici e per supportarmi nel mio lavoro (qui sotto trovi tutti i canali di condivisione!). Grazie di cuore!

Hai bisogno di rivedere l’arredamento di casa con un professionista? Ecco come posso aiutarti!

Firma

 

 

Hai già visitato la Libreria Segreta?

Ti darò il benvenuto in una sezione riservata, dove scaricare tante guide in formato ebook con tips per arredare ogni stanza di casa. Ottieni la chiave per accedere: iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.