Antiquariato, BLOG mercatini di antiquariato, mercatino usato, mercato delle pulci

MERCATINI ANTIQUARIATO: LA GUIDA

Mercatini antiquariato

Mercatini antiquariato, delle pulci, dell’usato, case d’asta e chi più ne ha più ne metta. Insomma, dove poter acquistare arredamento d’antiquariato e fare i migliori affari? 

L’acquisto di oggetti d’arte ha sempre suscitato un notevole interesse nel corso degli anni, malgrado la variazione dei prezzi.

La passione per le cose antiche è diventata un mezzo di investimento economico. Ma quando si nutre anche una cultura artistica l’investimento diventa una doppia fonte di arricchimento.

Ciascuno, seguendo il proprio gusto e in base alle occasioni fortunate, acquista l’arredamento che preferisce, abbellendo la propria casa con oggetti di valore e questo apporta un tocco personale che si distinguerà sempre da quello degli altri.

IL MODERNARIATO

I mercatini negli ultimi anni sono diventati una presenza fissa nelle nostre città di tutte le varie regioni d’Italia.

Qui appassionati, collezionisti o semplicemente persone curiose, trascorrono le domeniche tra bancarelle, intenti a scrutare e mercanteggiare il valore rimasto nascosto ad altri, alla ricerca dell’oggetto di pregio e per fare il tanto bramato affare del secolo.

Ma occorre fare un po’ di chiarezza: nei mercatini dell’antiquariato è compreso anche il modernariato, ovvero quegli oggetti dal design particolare che sono stati prodotti tra gli anni ‘30 e fino agli anni ‘80.

Attualmente è molto di tendenza e in auge, ma è suscettibile alle mode e al gusto del momento. E’ caratterizzato quindi da periodi di up e down.

Mentre il manufatto antico o d’epoca mantiene sempre il suo valore storico-artistico, il modernariato è stato molto amato soprattutto gli anni ‘50.

In genere le persone iniziano la propria collezione di pezzi d’epoca partendo proprio da questo stile.

Il modernariato aggiunge all’arredamento un tocco di vivacità, essedo spesso realizzato con colori primari e per la sua caratteristica di richiamare anche quel fascino un po’ retrò.

E’ con il modernariato che si inizia a parlare di design, cioè di arredi, mobili e oggetti prodotti industrialmente e firmati da importanti artisti e designer del ‘900.

MERCATINI DI ANTIQUARIATO E DELL’USATO: DIFFERENZE

Nel gergo comune, spesso il mercatino dell’antiquariato viene confuso con quello dell’usato. La differenza è che in questi mercatini possiamo trovare anche articoli risalenti ai nostri tempi.

Mercatini antiquariato

L’usato è un efficace metodo di riciclo che permette di dare agli oggetti una seconda occasione. L’usato è ottimo anche per ridurre le spese nell’acquisto di prodotti, sia che siano destinati all’arredamento di casa, o meno.

Ai mercatini dell’usato si associa la figura del rigattiere. Quest’ultimo è anche conosciuto oggi come “sgombra tutto”, perchè costituisce la persona a cui ci si può rivolgere se vogliamo liberarci di vecchi oggetti ormai inutilizzati.

Attorno agli oggetti più diversi, l’amore dell’antico crea una relazione tra le persone: uno scambio che può incidere anche sulla definizione del prezzo finale.

I MERCATINI PIU’ FAMOSI D’ITALIA

Camminando tra le bancarelle possiamo ammirare pezzi d’argenteria, servizi di piatti, ceramiche, vasi, libri, orologi d’epoca, gioielli veri o falsi, lampade, cornici, cartoline, sculture, stampe, bambole, quadri, mobili, e tanto altro…

Tra i mercati più conosciuti in Italia ci sono quello di Torino, a Porta Palazzo, detto Gran Balon. Questo mercato piemontese è uno dei più storici ed è possibile trovare tantissimi espositori d’antiquariato.

Abbiamo poi quello di Porta Portese, a Roma, conosciuto come mercato delle pulci, multietnico e molto pittoresco.

Un altro mercatino famoso è quello dei Navigli di Milano: il più bello della città! Qui è possibile acquistare oggetti ricercati e di buona qualità, oltre a poter ammirare lungo le sponde dei Navigli i numerosi atelier d’arte.

Mercatini antiquariato

Andare per mercatini è una bella esperienza, che si può accompagnare con la visita di una città o di un borgo che non conosciamo: ci si porta a casa un po’ di cultura del nostro Bel Paese.

L’ANTIQUARIO E LE CASE D’ASTA

Se però vogliamo acquistare con una certa sicurezza un mobilio antico che abbia anche un valore consistente meglio orientarsi verso un antiquario. Qui potremo godere di una scelta più ampia, ma soprattutto avremo anche una certificazione della tipologia del manufatto, con l’anno della costruzione, l’indicazione sul tipo di legno impiegato e se sono già stati eseguiti interventi di restauro.

Questi negozi offrono spesso un prezzo inferiore a quello delle aste pubbliche.

Le case d’asta sono per i grandi amatori d’arte. Qui, a seconda della tipologia d’asta, si possono raggiungere anche cifre folli. Le aste si svolgono in locali specializzati aperti al pubblico. Le vendite sono realizzate attraverso il banditore che annuncia il prezzo di partenza già stabilito tra il venditore e la casa d’asta e si prosegue con i successivi rialzi delle offerte, finché non viene aggiudicato il lotto. Si può partecipare all’asta anche per via telefonica, o dal web, anche in maniera anonima.

Prima di partecipare ad un’asta è sempre meglio procurarsi il catalogo rilasciato dalla stessa casa, dove troveremo scritto il prezzo di valutazione minima e massima di ciascun oggetto e con cui potremo analizzare nel dettaglio il pezzo che vogliamo acquistare. Chi desidera può anche vedere gli oggetti in vendita prima dell’evento.

ANTIQUARIATO E MERCATINI

E se oltre a quella per i mercatini in generale, nutri anche la passione per l’antiquariato come credo (anche perchè altrimenti molto probabilmente non saresti qui), ti allego alcuni articoli che potresti trovare interessanti. Eccoli qui:

Restauro ligneo

Antichità in casa: antiquariato da scoprire!

Non dimenticare di commentare, magari scrivendomi cosa ne pensi dei mercatini. Sei più un tipo da mercatini antiquariato, o dell’usato in generale? Dove acquisti tendenzialmente i tuoi pezzi d’antiquariato?  Non vedo l’ora di leggere il tuo commento! E ricorda di condividere l’articolo sui tuoi social se pensi che possa interessare anche ai tuoi amici e per supportarmi nel mio lavoro. Qui sotto trovi tutti i canali di condivisione. Grazie di cuore!

Veronica

2+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.